www.immobiliaristavincente.it

TORNA ELENCO ERTICOLI

17/04/2019, 01:42

legge europea 2018, fiaip, fimaa, anama, air immobiliare, agenti immobiliari abilitati, luca boscardelli



LEGGE-EUROPEA-2018-APPROVATA--cambiano-le-incompatibilità-per-i-mediatori


 Con le nuove incompatibilità entrano a pieno titolo nelle mani degli Agenti in mediazione immobiliari abilitati, tutti quei servizi accessori alla gestione degli immobili fino ad oggi loro vietati . >>>



L’Assemblea ha approvato definitivamente il ddl n. 822-B, Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea - Legge europea 2018.
Sono definitivamente approvate le Nuove incompatibilità per la figura del mediatore immobiliare.
Attendiamo la pubblicazioni in Gazzetta Ufficiale tra non più di 15gg.
Ora per gli agenti immobiliari abilitati sarà possibile svolgere anche altre attività imprenditoriali, ,ma soprattutto gli sarà possibile fornire alla propria clientela servizi a supporto dell’attività di mediazione in piena trasparenza (come ad esempio l’amministrazione di condomini e la mediazione creditizia diretta).
Naturalmente ora sarà possibile anche per altri professionisti fare l’intermediazione immobiliare, purché in possesso dei requisiti richiesti dalla legge.

Di seguito il testo della norma di modifica :
Art. 2. (Disposizioni in materia di professione di agente d’affari in mediazione - Procedura di infrazione n. 2018/2175) 1. All’articolo 5 della legge 3 febbraio 1989, n. 39, il comma 3 è sostituito dal seguente: « 3. L’esercizio dell’attività di mediazione è incompatibile con l’esercizio di attività imprenditoriali di produzione, vendita, rappresentanza o promozione dei beni afferenti al medesimo settore merceologico per il quale si esercita l’attività di mediazione, nonché con l’attività svolta in qualità di dipendente di ente pubblico o privato, o di dipendente di istituto bancario, finanziario o assicurativo ad esclusione delle imprese di mediazione, o con l’esercizio di professioni intellettuali afferenti al medesimo settore merceologico per cui si esercita l’attività di mediazione e comunque in situazioni di conflitto di interessi ».

Certamente si dovrà vedere sul "campo" come verranno interpretate dai vari attori queste modifiche, come ad esempio cosa si intenderà con "situazione di conflitto d’interessi" e quale sia per il nostro ordinamento "il medesimo settore merceologico". Allo stesso modo è da chiarire se l’obiettivo del governo Europeo, cioè semplificare l’accesso al ruolo di mediatore, sarà ritenuto raggiunto grazie a queste modifiche, al fine di uscire dalla procedura d’infrazione decretata dall’Europa proprio a causa dei limiti che le incompatibilità portava con se.
Seguo per Voi.
#LucaBoscardelli #superconnettore #AiA #PAi www.agenteimmobiliarevincente.com

Senato→ https://www.senato.it/3818?seduta_assemblea=120
05/03/2019, 01:27

immobiliare



Homepal-sfida-le-associazioni-di-categoria!


 Homepal sfida le associazioni e si dichiara meglio delle agenzie immobiliari tradizionali.



SONO INCAZZATO.

Si, avevo previsto tutto, come avreste potuto leggere dai miei passati post in gruppetti facebook di AI, che però mi hanno cancellato e con loro i miei contenuti (però sulla mia pagina Fb qualcosa trovate VIDEO). 
Incazzato Perché, quando parlavo ad alcuni rappresentanti di associazioni, di come stava (e sta) evolvendo tutto il comparto Tec di settore, mi dicevano "che loro ne sapevano di più" e che certe tecnologie sono troppo "lontane, e poi cosa potrà mai fare un portale" ecc. ecc., e sopratutto perché avevo previsto la strategia di Homepal e di come avrebbe sfruttato i comportamenti delle associazioni. 
Niente, non sono stato ascoltato. 
Sia chiaro, io non sono contro le tecnologie che Homepla ha sviluppato e utilizza, ma avrei voluto le avessero potute sfruttare anche gli AI.
Invece ancora oggi ci sono rappresentanti di collegi associativi che postano di ipotetici sanzionamenti a homepal, di cui però non si trova traccia documentale, o che raccontano di come il portale abbia creato la società "Real estate" per paura della segnalazione in camera di commercio da parte delle associazioni, ma la segnalazione in Cciaa a Milano l’ha avviata Anama nel mese di ottobre 2018 (alla quale si sono unite altre sigle), mentre la società "HomePal Real estate Srl" è stata registrata in aprile 2018... ecco. 
Di fatto però, come avevo previsto, Homepal ora tira le somme, e sfrutta gli avvenimenti del 2018 per ribadire pubblicamente che "loro sono meglio delle agenzie" e lo fanno su una testata nazionale, la Repubblica, e presentano le associazioni di categoria (e quindi gli AI) come coloro che stanno tentando di fermarli perché il portale fa risparmiare ai consumatori il 90% confronto al costo medio delle agenzie.
Quindi ora ci ritroviamo Il primo portale pubblicamente "mediatore immobiliare", e oltre tutto il primi ad aver digitalizzato tutto il processo, dalla firma delle documentazioni, compresa la firma del preliminare, il controllo antiriciclaggio, fino alla registrazione dei documenti (si, proprio quella tecnologia che ho tentato di avvicinare a Voi durante la seconda metà del 2018, ma vedendo nel 90% degli AI solo molto scetticismo e un po di curiosità; ecco se la sono presa loro e l’hanno applicata) ed ora? 
Non so come evolverà, ma hanno "tanta roba" da proporre e zero concorrenza sul campo digitale e social, e non scherzano nemmeno in capitali con ben 13,7Miliardi di euro raccolti dal 2016 ad oggi, e il traguardo dell’1% del mercato transato attraverso la piattaforma. 
Ecco, è la classica situazione in cui sono emozionato e incazzato allo stesso tempo. Emozionato perché l’accelerazione del mondo ImmobilTec è diventata esponenziale e molto quindi arriverà di innovativo, e per me è importante, incazzato perché non sono riuscito a far comprendere a molti di Voi quanto stava accadendo. 
Ok, sopravvivrò, ma Voi che mi leggete, cosa pensate di tutto questo?
Scrivetelo nei commenti. Grazie

#LucaBoscardelli #superconnettore 



14/11/2018, 11:01

immobiliare, portali, homepal,



-Agenti-immobiliari-V/S-Homepal
-Agenti-immobiliari-V/S-Homepal
-Agenti-immobiliari-V/S-Homepal
-Agenti-immobiliari-V/S-Homepal
-Agenti-immobiliari-V/S-Homepal


 Agenti immobiliari contro Homepal: intermediario senza i requisiti di legge



Ci siamo, la consulta si è riunita ed ha deciso la strada da percorrere, il titolo del sole24ore dice "Agenti immobiliari contro Homepal: intermediario senza i requisiti di legge", per altro argomento di questi giorni proprio quello delle abilitazioni alla mediazione. Del resto Andrea La Calamita, founder del portale in oggetto , me lo aveva anticipato proprio lunedì scorso "Sul tema vedremo innanzitutto quale sarà la posizione della Consulta, che si riunirà e ne discuterà domani. Come abbiamo dichiarato al Sole 24 Ore noi siamo molto aperti a discutere con le associazioni. Crediamo che l’innovazione sia indispensabile e ci piacerebbe poterne parlare e discutere insieme". Le parole sono state pochine a dire il vero, e non proprio inaspettate. La consulta dal lato suo ribadisce quanto segnalato da ANAMA con "Appare chiaro come Homepal si interponga tra proprietario e aspirante acquirente/conduttore ai fini della conclusione dell’affare, con un impegno all’accettazione rafforzato da una clausola penale; e faccia dipendere il suo compenso dalla effettiva conclusione della trattativa. Rilievi sufficienti per evidenziare un’attività di mediazione ai sensi della legge 39/1989". Dal lato suo Homepal ribadisce che "Forniamo una modalità alternativa di accesso al mercato, grazie al continuo sviluppo dei servizi web. Le nostre pubblicità tendono a valorizzarne le peculiarità e sottolinearne i principali vantaggi, l’autonomia e il risparmio", dice Andrea Lacalamita per Homepal, "Il nostro modello di business è in evoluzione e stiamo preparando l’offerta di altri servizi. Saremmo lieti di discuterne con le associazioni degli agenti" e rivendica il  ruolo di homepal come tramite fra le parti mediante la piattaforma informatica.
Posizioni diversissime, ma spunti ne possiamo trarre molti. Come già da me commentato in vari post, qui si delinea la possibilità di sciogliere alcuni nodi non di secondo piano. Certamente si dovrà arrivare ad una decisione e questo cambierà molto dello scenario attuale, secondo me.
1° situazione- Homepal viene ritenuta in infrazione e dovrà rivedere alcuni modelli interni di business. Verdetto chiaro, rimarrà il fatto che la piattaforma potrà usare una news del genere per una sua pubblicità positiva e potenzialmente negativa per gli agenti immobiliari, ma questo è marketing e sarebbe inevitabile quindi inutile pensarci ora.
2° situazione- Homepal viene ritenuta in infrazione, di conseguenza si iscrive al registro dei mediatori immobiliari (non è complicato) e ci ritroviamo la prima piattaforma ufficialmente iscritta a ruolo (in realtà qualcuno lo farà comunque primo o dopo, ma per ora..) Ecco che lo scenario si arricchisce di qualcosa di nuovo, almeno nella forma giuridica.
3° situazione- Homepal non viene ritenuta in infrazione, ecco questo sarebbe lo scenario più semplice ma esplosivo di sempre. Perché? perché anche se oggi è già così, nel limbo fai e poi vediamo che succede, se ufficializzi che si può, tutto sarà amplificato in modo esponenziale per velocità di evoluzione e quantità di nuovi player che, forti di questa CERTEZZA, inizieranno ad interessarsi al settore. 
E non pensate solo ai grandi portali (solo Immobiliare.it nel 2019 introdurrà in organico 40 nuovi sviluppatori software) ma pensiamo a aziende di marketing on-line, formatori, tecnici, divulgatori  e guru che si rivolgeranno ad agenzie e privati per sfruttare questa forma di "fare soldi con gli immobili" o simili. 
Cosa dire, chi vivrà vedrà. Voi cosa ne pensate? Scrivetelo nei commenti...
#LucaBoscardelli www.agenteimmobiliarevincente.com 

↓Alcuni contenuti vengono dal sole24ore del 13 novembre↓

Articolo originale del sole24ore



1238
I

#ImmobiliaristaVincente è proprietà di Luca Boscardelli via D. A. Fumano 12, 37069 Villafranca di Verona (VR) P.iva 04731420235

 

PRIVACY POLICY INFORMAZIONI RELATIVE ALLA PRIVACY POLICY DEL SITO

Create a website